1 central 1
2
  English version | Home
2
 
  Azienda | Tartufi freschi | Funghi freschi | Prodotti | Shop | News | Ricette | Contatti  
logo
 
 
t   t   t t   t
 
  Profilo aziendale
  Il territorio
  Partner
  Download
 
Il territorio
Galeati Funghi e Tartufi privilegia la vendita e diffusione dei prodotti del territorio in cui l'azienda è sita, l'appennino Tosco-Romagnolo della Provincia di Ravenna.
Le vallate del fiume Lamone e Senio sono ricche di patrimonio naturalistico e offrono grandi possibilità per gli amanti del "turismo verde" e dell'eno-gastronomia.
 
 
La valle del fiume Lamone
Il Fiume Lamone nasce dall'Alpe di San Benedetto nei pressi del valico di Colla Casaglia a mt. 913 s.l.m. e sfocia, dopo un percorso di circa 90 Km., in Adriatico tra Comacchio e Ravenna.
La vallata si risale partendo da Faenza in direzione Brisighella (centro termale posto a 115 mt slm), borgo caratteristico che ha mantenuto nel tempo il suo aspetto tipicamente rinascimentale.
A "guardia" del paese svettano le tre colline selenitiche sormontate dalla Torre dell'orologio, dal castello dei Veneziani e dalla Chiesa di Monticino.
Proseguendo sulla Statale si incontrano diverse frazioni fino a giungere al Km 28 dove troviamo il confine amministrativo fra la Romagna e la Toscana.
La strada continua a salire in fregio al fiume Lamone ed alla linea ferroviaria, in valle sempre più stretta, fino a raggungere il secondo comune della vallata, Marradi, posto a 36 Km da Faenza.
Circondato da rilievi appenninici piuttosto elevati (Poggio Cavalmagra mt 911 - Monte di Gamogna mt. 1013) l'abitato è posto in uno dei punti più stretti dell'intera valle.
Proseguendo sempre in fregio al torrente Lamone, mentre la ferrovia sempre più spesso "scompare" nel cuore delle montagne, si raggiunge l'ultimo centro abitato della valle: Casaglia.
Poche curve e il panorama si apre, la strada inizia l'ultimo tratto prima di arrivare al passo, circondata da ampi prati sui quali si affacciano sulla nostra destra i primi suggestivi contrafforti del Monte la Faggeta. Un'ultimo strappo e siamo sul passo di Colla Casaglia (mt. 913)
Sul passo è possibile proseguire verso il versante toscano dell'appennino in direzione Firenze o deviare sulla destra per il Passo San Pellegrino e Palazzuolo sul Senio.
 
 
La valle del fiume Senio
Il Fiume Senio nasce nei pressi del passo della Sambuca e sbocca nel fiume Reno dopo un percorso di 92 Km, tra Madonna del Bosco e Sant'Alberto (provincia di Ravenna).
Anticamente il suo corso terminava nella laguna di Ravenna, nel VI secolo sfociava direttamente in mare, nel 1537 fu convogliato nell'alveo del Po di Primaro, oggi canale di bonifica in destra Reno.
La vallata si risale partendo da Castel Bolognese in direzione Riolo Terme.
In 8,5 Km di strada quasi pianeggiante si raggiunge Riolo Terme, antico e rinomato centro termale, nel centro interessante castello ben conservato e recentemente ristrutturato. Proseguendo sulla statale che ora diviene più stretta e tortuosa, ci troviamo ben presto nella zona "dei gessi" - sulla sinistra si può notare la grande cava di Monte Tondo.
Da Casola Valsenio, centro turistico e "patria" delle erbe officinali. partono due importanti deviazioni per le "strade della lavanda": deviando sulla destra valico del monte Prugno che conduce a Fontanelice (interessante ulteriore deviazione sul passo per Monte Battaglia); deviando a sinistra per Zattaglia collegamento con Brisighella percorrendo una delle strade più interessanti della zona con ampi panorami su formazioni calanchive e sulla vena del gesso.
Proseguendo verso monte sulla statale poco dopo la frazione di Mercatale si entra in Toscana, e successivamente si giunge a Palazzuolo sul Senio (18 Km da Casola), antico mercatale Fiorentino che conserva ancora la struttura medioevale ed un interessante e ben conservato centro storico e, oltrepassato quest'ultimo, dopo 8,7 Km raggiungiamo il passo di Sambuca (1061 mt), parte terminale della valle.
Ampi panorami su versanti appenninici Romagolo e Toscano.
Dal Passo, in ulteriori 5,5 Km si raggiunge Colla Casaglia (valle del Lamone) immettendosi nella SS302 Faenza-Borgo San Lorenzo.
 
   
azienda
Le colline della valle del Lamone
azienda
Brisighella: la Torre dell'Orologio
azienda
Il fiume Lamone in località Crespino
azienda
Il fiume Senio
azienda
Riolo Terme: la Rocca
 
 
4 4
5 central 5